Roby Casty Archery


una ventata di nuovo nel mondo dell'arcieria


Chi siamo

Mi chiamo Roberto Castiglioni. Non sono una "leggenda" dell´arceria però è dal 1986 che maneggio arco e frecce e, nel mio piccolo, ho pure vinto qualcosa ....

Per la verità il primo arco l´ho avuto in regalo a 6 anni. Era un Arco-Falc con la forma tipica di un longbow. La corda era terribilmente sintetica. Il fast flite non esisteva ancora ed eravamo in piena era del " e mo, e mo ... moplèn !" ( quelli sotto gli "anta" non se lo possono ricordare .... ). Le frecce invece erano passabili. Plastica pura, una gialla, una rossa e una blu rigorosamente con ventosa in punta.. Il mio primo bersaglio non è stata una targa ma le .. terga di un amico toscano che per tutta risposta mi piegò la freccia a elle. La mia prima freccia rotta ! Questo un bel po´ di anni fa. Poi nel 1986 un amico mi mise in mano un ricurvo e da lì è nato tutto. L´anno dopo sono entrato nella FIARC e ho cominciato a fare gare prima in lombardia, poi in Italia e infine in Europa. Ogni domenica si caricava l´attrezzatura in macchina e si andava a conoscere persone e posti nuovi. Le vacanze estive venivano programmate in base al calendario IFAA : a giugno i Campionati Bowhunter e ad agosto gli immancabili Europei IFAA. Nel contempo la FIARC cresceva e altrettanto gli impegni nei confronti della federazione : Caposquadra, Capocaccia, Istruttore e pure Segretario del neonato Comitato Regionale della Lombardia. Arco e frecce full time ! Nell´agosto del 1993 a "salvarmi" dalla convocazione come Capocaccia ai Campionati Italiani ( preferivo di gran lunga tirare .... ) e' arrivata mia figlia Sara. E' stato proprio il suo arrivo a farmi temporaneamente lasciare il mondo dell'arco ma, un po' di anni dopo, e' stata lei la molla che ha fatto rinascere la passione. Prima come semplice arciere della domenica e ora come "arciere di professione" !